ITALIA, REGIONE PUGLIA, REGIONE SUD ITALIA, SALENTO, SPIAGGIA ITALIANA

ITALIA – PUGLIA – SALENTO: LA SPIAGGIA DI S. ANDREA – A.D.V.

DOVE SI TROVA S. Andrea si trova in Puglia, nella zona del Salento, in località Melendugno. Di seguito la mappa interattiva di Google maps che vi consentirà di utilizzare i vostri dispositivi come navigatori GPS per raggiungere il luogo

GOOGLE MAP


BOX METEO per scegliere la giornata giusta per andare sulla spiaggia di Sant’Andrea, troverete di seguito il box meteo con le previsioni a 7 giorni con fasce orarie.

LA SCALA DI ACCESSO Per raggiungere la scogliera sottostante, che di fatto rappresenta la spiaggia di Sant’Sndrea, bisogna percorrere una scala abbastanza lunga e piuttosto ripida, che dal piano stradale della parte superiore della scogliera, porta proprio alla parte inferiore dedicata alla zona di balneazione punto

BAMBINI Se cercate una spiaggia che sia adatta ai bambini, soprattutto a quelli più piccoli, evitate di andare su quella di sant’andrea. Come anticipato, non esiste arenile, e la spiaggia è di fatto una scogliera non molto agevole da utilizzare. Inoltre, anche per fare il bagno, ci sono dei problemi, in quanto tra il piano di roccia dove si trovano i bagnanti, ed il mare, non ci sono scalette per la risalita. Calcolate quindi che per i bambini fare il bagno, e muoversi sugli scogli, potrebbe essere estremamente problematico, senza calcolare voi l’eventuale presenza di molti bagnanti che rende la sosta certamente meno gradevole anche per loro.

I FARAGLIONI Una caratteristica del posto è sono i faraglioni. Si tratta di parti di roccia che

I FATAGLIONI - GOOGLE MAPS

IL FONDALE MARINO. L’acqua è alta, in quanto non c’è spiaggia. Per gli amanti della maschera e della pinne, il posto è molto consigliato. Soprattutto nelle giornate più assolate e con il mare calmo, l’acqua diventa molto trasparente, e ciò consente di vedere la molto bene la fauna e la flora marina. È molto facile incontrare grandi banchi di piccoli pesci, e se vi avvicinate agli scogli anche gli scorfani. Inoltre se vi avvicinate in prossimità della costa durante la nuotata, l’acqua progressivamente tenderà a diminuire di profondità, grazie alla presenza di molti scogli. Qui potrete divertirvi a girare per gli anfratti nuotando a pelo d’acqua.

IL MARE APERTO Se amata il mare aperto, nessun problema. Qui l’acqua doventa molto profonda quasi subito se si nuota verso destra lasciandosi la scala di accesso alla spiaggia alle spalle. Qui la scogliera scende rapidamente verso il blu.

LE CORRENTI Come sopra ricordato il mare è subito abbastanza profondo, per cui tenete sempre presente che potreste trovarvi in difficoltà a causa della corrente marina. Basta fare attenzione e non allontanarsi troppo dalla riva, mantendosi nell’area antistante la piattaforma di scogli.

PhotafPic6

LA TEMPERATURA DELL’ACQUA. L’acqua, in genere, soprattutto nel periodo estivo, non è mai troppo fredda. Questa è una caratteristica propria del Salento. Bisogna però considerare, che in questo caso, come già anticipato, ci troviamo in un luogo dove l’acqua del mare è subito profonda ed il mare aperto e molto vicino. Per tale ragione, rispetto ad altre spiagge, L’acqua ha una temperatura certamente più bassa. Ovviamente nulla di preoccupante.

SPIAGGIA LIBERA a Sant’Andrea, considerando anche gli dimensioni della scogliera, e la sua stessa natura, non sono presenti stabilimenti balneari di sorta. Per tale ragione, si consiglia di portare con voi tutto l’occorrente necessario per frequentare la spiaggia libera.

TELO DA BAGNO E LETTINO E OMBRELLONE La scogliera non è comoda. Gli scogli non sono piatti, ma in molte aree con delle punte. Per cui portate con voi dei un lettino, e se non lo usate, un materassino gonfiabile o in gomma piuma. Piantare l’ombrellone e impossibile, ma nel tempo i bagnanti hanno fatto dei buchi nel roccia che consentono di utilizzarlo.

SPORT SULLA SPIAGGIA le caratteristiche della spiaggia, o per meglio dire della scogliera, non consentono nella maniera più assoluta di fare i tipici sport da spiaggia. Per questa ragione evitate di portare con voi i racchettoni il pallone da calcio o il pallone da volley punto A meno che virgola non vogliate giocare a pallanuoto. In questo caso c’è tantissima acqua a disposizione in un bellissimo mare punto questo chiaramente andrà a svantaggio di tutti coloro che amano divertirsi in questo modo sulla spiaggia, ma a vantaggio invece di coloro che amano il mare senza troppo rumore.

BAR – RISTORANTE Se volete mangiare qualcosa, sulla scogliera non troverete nulla. Ma non ci sono problemi. Per arrivare dovete necessariamente passare in una piccola zona abitata vicinissimo al parcheggio. Qui è presente un grande bar e ristorante. Altrimenti non vi resta che portare qualcosa con voi di pronto.

IL PARCHEGGIO lasciare i vostri veicoli non è un problema, in quanto sul piano stradale, in prossimità della scala che da l’accesso alla scogliera è presente un grande parcheggio a pagamento. Se fosse completo, a lato della strada che porta alla scogliera sono presenti parcheggi privati a pagamento. Per il parcheggio libero conviene sempre verificare la disponibilità sulla base delle determinazioni del comune. Attenzione a lasciare i mezzi sui bordi della strada, in quanto in genere sono presenti cartelli divieto di sosta.

AREA CAMPER Per tutti color che viaggiano con il camper, in prossimità della zona, a poche centinaia di metri dalle due spiagge e dal farò, è presente un bella area camper attrezzata dove poter sostare. Il posto è molto richiesto, per cui fate riferimento direttamente al loro sito per prenotare per tempo. Di seguito la foto aerea.

AREA CAMPER

Cliccate sui link seguenti per visionare altri appunti ed idee di viaggio.

ITALIA – LE SPIAGGE – P.G.

ITALIA – PAGINA GENERALE

ITALIA, SPIAGGIA ISOLA D'ELBA, SPIAGGIA ITALIANA, SPIAGGIA TOSCANA

ITALIA – TOSCANA – ISOLA D’ELBA: LA SPIAGGIA DI ZUCCALE – A.D.V.

DOVE SI TROVA. Per raggiungere la spiaggia di Zuccale, potete utilizzare la mappa interattiva di GOOGLE MAPS qui di seguito, che trasformerà il vostro dispositivo – smartphone, tablet – computer – in un navigatore GPS.

IL PARCHEGGIO ALBERATO A PAGAMENTO [/caption]
SPIAGGIA DI ZUCCALE - VISTA AEREA
La spiaggia di Zuccale – vista aerea da Google Earth

LE SCALE  La spiaggia si può raggiungere esclusivamente attraverso una lunga (non lunghissima) scala, che dal parcheggio a pagamento porta all’arenile. Ovviamente un altro modo è dal mare, ma solo con una barca privata. La scala si trova alla vostra destra, lasciando il parcheggio alle vostre spalle. Le foto illustrano che si tratta.

STABILIMENTO BALNEARE Sulla spiaggia è presente uno stabilimento balneare, associato al bar-ristorante. Occupa una parte dell’arenile, ma lascia un grande spazio anche a quella libera. Nella stagione estiva conviene prenotare per tempo il lettino e la sdraio, in quanto la spiaggia è molto conosciuta ed apprezzata.

20170914_111821

DSCF1252

BAR – RISTORANTE Per prendere un caffè, un gelato o altro o per mangiare non ci sono problemi. Sulla spiaggia e presente un grande chiosco coperto, con un’ampia pedana, con tavoli all’aperto. Preparano anche ottimi panini.

20170914_111954

SPIAGGIA LIBERA Separata dallo stabilimento balneare da una semplice corda, si trova la spiaggia libera. Non è molto grande, anche perché una buona parte è occupata da molti scogli. Se li superate però, troverete un’altra spiaggia abbastanza grande, libera, dove mettere i vostri teli da bagno. Una parte molto bella dell’arenile, è quella che si trova alla vostra destra guardando il mare.

L’ARENILE La spiaggia ha la forma di un ferro di cavallo aperto, con le parti laterali racchiuse dalla scogliera. È composta prevalentemente da sassolini misti a sabbia. Buona parte della stessa, nella parte centrale, presenta molti scogli, sui quali, con quante accortezza, è possibile posizionare i teli da bagno.

DSCF1260

GLI SCOGLI È presente un’ampia zona di scogli, con un arenile di sabbia abbastanza sottile, dove è molto piacevole fare il bagno. l’acqua è bassa e scaldata dal sole.

Alcuni punti della scogliera della spiaggia di Zuccale

IL FONDALE MARINO La spiaggia degrada velocemente verso il fondale marino, che diventa subito profondo. L’acqua diventa subito alta, per cui dopo pochi metri non si tocca più con i piedi. Per cui fate attenzione se non siete non siete buoni nuotatori.

MASCHERA E PINNE Il fondale e quello tipico del mar mediterraneo. L’acqua è particolarmente pulita e trasparente, caratteristica di tutta l’isola d’Elba. Per cui si consiglia di indossare maschera e pinne per gli amanti dello snorkeling. Per vedere meglio la fauna e la flora marina, avvicinatevi alle pareri della scogliera che chiudono la spiaggia, soprattutto nella parte destra guardando il mare.

Il fondale marino nell’insenatura della spiaggia

IL VENTO La spiaggia è chiusa a destra e sinistra dalla scogliera (anche se meno alta nella parte destra guardando il mare) e alle spalle. Questi fa si che se il vento non si alza, potrebbe fare molto caldo, soprattutto nei mesi estivi.

TEMPERATURA DELL’ACQUA La temperatura dell’acqua, durante la stagione estiva, non è troppo fredda, ma il fatto che l’acqua diventi subito abbastanza profonda, contribuisce al ricambio continuo del mare, e di conseguenza l’acqua difficilmente diventa calda. 

SERVIZI IGIENICI Presso lo stesso  bar ristorante sono presenti anche i servizi igienici.

NOLEGGIO INBARCAZIONI Se volete noleggiare un pedalò o altre imbarcazioni da diporto, rivolgetevi sempre al bar di cui sopra. Per i prezzi e la disponibilità bisogna sempre rivolgersi ai gestori della struttura. Ricordate che in nel periodo estivo la spiaggia è molto frequentata, per cui bisogna prenotare l’imbarcazione per avere la certezza di poterne noleggiare una. I prezzi indicati nel cartello sono indicativi e bisogna chiederne conferma al gestore del bar-ristorante. 

20170914_111715

BAMBINI La spiaggia è certamente adatta ai bambini, ma bisogna comunque tenere presente una serie di fattori. Come sopra anticipato l’arenile e di sassolini, per cui non potranno fare i tipici giochi con al sabbia. Sono poi presenti degli scogli e, ed il fondale diventa subito alto. si precisa che però, nella parte sinistra della spiaggia, guardando il mare è presente una parte con la sabbia ed il fondale abbastanza basso, molto adatto per i bambini. 

20170914_111743

DIVERSAMENTE ABILI Come sopra anticipato, per raggiungere la spiaggia dalla terraferma, si possono utilizzare esclusivamente le scale in cemento, che dal parcheggio conduce all’arenile. Purtroppo, oltre ad essere malandata, e anche tortuosa, per cui per le persone con problemi di deambulazione o che utilizzano sedie a rotelle, scendere sulla spiaggia potrebbe essere un problema.

20170914_111939

I CANI Per gli amici a quattro zampe non ci sono problemi. La spiaggia è spesso frequentata dai cani, in quanto proprio per sue caratteristiche, non vede la presenza di tantissime persone e bambini, e questo consente di tenere gli animali relativamente liberi.

IL TRAMONTO La posizione della spiaggia rispetto all’isola consente di assistere ad un bel tramonto, come si vede dalla foto. 

Per visionare altri appunti di viaggio, cliccate sui link sottostanti. Se siete interessati a seguire il sito e i singoli post con idee per i vostri viaggi e gite, iscrivetevi alla “newsletter“. Ogni nuova pubblicazione vi verrà recapita immediatamente e gratuitamente. 

Ai prossimi appunti di viaggio.

ITALIA – LE SPIAGGE – PAGINA GENERALE 

ITALIA – TOSCANA – PAGINA GENERALE 

ITALIA – PAGINA GENERALE

REGIONE CAMPANIA, Senza categoria, SPIAGGIA CILENTO, SPIAGGIA ITALIANA

ITALIA – CAMPANIA – CILENTO: SPIAGGIA CALANCA – A.D.V.

DOVE SI TROVA
La spiaggia della Calanca si trova nel Cilento, molto vicina alla nota località estiva di Mariana di Camerota, ed è uno delle spiagge più conosciuta.

20150907_121507

U

(Utilizzate il vostro dispositivo come navigatore gps calcolando la rotta con la Google maps)

CARATTERISTICHE DELLA SPIAGGIA

La sua caratteristica è quella di avere un arenile composto da sabbia fine. La spiaggia è molto lunga, ed abbastanza profonda. Alle spalle della stessa, si trova la scogliera, da cui si deve scendere per arrivare al mare.

20150911_104759

BOX METEO

FONDALE MARINO – CARATTERISTICHE

Il fondale marino, ha le stesse caratteristiche dell’arenile, essendo composto prevalentemente di sabbia. Per cui, quando decidete di andare a fare il bagno, non troverete sorprese particolari, e non dovrete indossare scarpette per evitare di farmi male ai piedi. Il fondale è soffice. La situazione cambia se vi avvicinate agli scogli che si trovano sul lato destro della spiaggia guardando il mare. Niente di particolare, ma dovete comunque prestare attenzione a dove mettete i piedi.

DSCF0309
LA SPIAGGIA VISTA DAL MARE

MASCHERA E TUBO

Normalmente, fondali marini di questo tipo, sabbiosi ed uniformi, non sono molto interessanti per utilizzare la maschera ed il tubo per fare le esplorazioni. Bisogna però dire, che la spiaggia è incastonata in una scogliera rocciosa, per cui se amate guardare il fondale marino soprattutto in prossimità degli scogli, non c’è problema alcuno. Guardando il mare, sia la vostra destra, che alla vostra sinistra, sono presenti pareti rocciose, dove non mancano la flora e la fauna marina. La nuotata diventa così molto piacevole, ed è un’occasione anche per allontanarsi dalla spiaggia, senza correre particolari rischi, tenendosi sottocosta. Indossando anche una muta leggera, per esplorare la costa rocciosa, soprattutto alla vostra destra, guardando il mare, potresti stare ore in acqua senza accorgermene. La parte sinistra è bella da visitare ma è meno interessante.

 

 

LA GROTTA

Nella parte sinistra della costa, allontandosi di poco dalla riva, troverete una grande grotta. Ha una volta molto ampia, ma non è molto profonda. Soprattutto nel pomeriggio diventa buia.

DSCF0294

IL VENTO

la spiaggia, come si vede dalle fotografie, e dalla mappa interattiva di Google Maps, è protetta ai lati dalla scogliera, il che la rende di conseguenza protetta anche dal vento, in genere non molto forte e gradevole soprattutto nelle giornate molto assolate. Ovviamente il vento può essere condizionato dalla giornata, per cui, se non e di vostro gradimento, fate riferimento al box meteo presente per scegliere la giornata giusta.

STABILIMENTO BALNEARE

La spiaggia, è attrezzata anche con uno stabilimento balnearo, dove potrete noleggiare ombrelloni, lettini, e sdraio. Ovviamente, è presente anche una parte di spiaggia libera, se non volete usufruire dello stabilimento balneare. La parte libera si trova soprattutto nel lato sinistro della stessa, guardando il mare.

DOVE MANGIARE

Per mangiare, non ci sono particolari problemi. Infatti, la presenza degli stabilimenti balneari, garantisce, in caso di necessità, di potersi recare presso il bar ristorante, presente nello stabilimento balneare. Qui, potrete prendere caffè, gelati, e altri spuntini vari. Se invece desiderate mangiare non ci sono problemi. E’ infatti presente un bel ristorante, dove potrete mangiare quello che desiderate. Il consiglio è quello di prenotare, soprattutto nei mesi di luglio ed agosto, notoriamente i più frequentati dai bagnanti.

I BAMBINI

la spiaggia è certamente molto adatta per i bambini. Le caratteristiche dell’arenile, e quelle del mare, consentiranno loro, di trascorrere una giornata di sicuro divertimento. In particolare, sulla spiaggia potranno fare tutti i tipici giochi che a loro piacciono, come i classici castelli di sabbia, o le buche sul bagnasciuga. Inoltre, il mare soprattutto nella parte iniziale, non è molto profondo, è questo, garantisce una certa sicurezza, anche nel caso in cui il mare fosse agitato.

 

 


CANI
anche per gli amici a quattro zampe, non ci sono particolari problemi. Le caratteristiche della spiaggia consentiranno loro di poterci godere una bella giornata di mare.

NOLEGGIO IMBARCAZIONI

Sulla spiaggia è possibile noleggiare diverse tipologie di imbarcazione punto potrete affittare quindi il classico pedalò con scivolo incorporato per fare i tuffi in mare, gommoni di varie misure, ed imbarcazioni a chiglia rigida virgola medio-grandi. Ovviamente, soprattutto nei mesi di luglio agosto, i più frequentati, conviene informarsi per tempo per il noleggio, per evitare li trovarsi senza disponibilità per tutta la giornata. Per il noleggio dovete rivolgervi allo stabilimento presente sulla spiaggia stessa, con annesso bar e ristorante.

LA SCOGLIERA MARINA

 

 

 

 

ISOLETTA IN MEZZO AL MARE

Di fronte alla spiaggia, e’ ben visibile un grande isolotto. Apparentemente, sembra vicino alla costa, ma in realtà è abbastanza distante. Se decidete di raggiungerlo, fatelo solo con una imbarcazione. A nuoto, potrebbe essere pericoloso anche per i nuotatori più esperti, considerato che si trova in mare aperto, e la presenza di correnti marine potrebbe non solo impedirvi di arrivare, ma anche di tornare sulla terraferma.

20150911_104821

LA TORRE DI AVVISTAMENTO

Guardando il mare, sulla sinistra è possibile vedere una costruzione dalla forma tipica e presente in molti  di mare, la torre Saracena. Può essere raggiunta dalla terra ferma attraverso un sentiero che parte proprio dalla spiaggia. Può essere anche vista dal mare, ma salire dalla scogliera è estremamente complicato. 

 

 

 

PUNTO PANORAMICO

la spiaggia, oltre a essere bella vista dall’arenile e’ anche molto bella vista dall’alto. Per questo motivo virgola si consiglia di fermarvi in due punti della scogliera, dove potrete ammirare la bellezza della stessa spiaggia, e scattare qualche bella foto ricordo.  Per poter visualizzare Google Earth sulla mappa, cliccare il rettangolo nell’angolo sinistro in basso.

DOVE PARCHEGGIARE

lasciare i vostri veicoli, autovetture motociclette eccetera, dovete parcheggiare lungo la strada che costeggia la spiaggia virgola e che vi porta verso Marina di camerota. Non ci sono aree di parcheggio in prossimità della spiaggia stessa per cui l’unica soluzione è quella di lasciarla lungo il ciglio della strada. Bisogna però specificare che gli ingressi principali alla spiaggia sono due. Uno dalla suddetta strada, e che troverete segnalato qui, e l’altro che si trova invece dal punto panoramico a sinistra della spiaggia stessa, e che troverete indicato sempre all’interno di questo appunto di viaggio. Nel primo caso, se lasciate la macchina lungo il ciglio della strada, dovrete poi fare un bel pezzo di strada a piedi prima in discesa, ed ovviamente poi in salita. Se invece riuscite a parcheggiare nell’aria del punto panoramica indicato, allora basterà fare un breve tratto di strada per raggiungere il lato sinistro dell’arenile guardando il mare. Arriverete subito nella parte libera della spiaggia, dove non sono presenti stabilimenti balneari. Ricordatevi, come sempre, che nel periodo estivo più intenso, ovvero i mesi di luglio ed agosto, trovare un parcheggio potrebbe essere una vera e propria impresa, vista la grande frequentazione della spiaggia. Per questo motivo, il consiglio è come sempre di arrivare sul presto, non solo per trovare parcheggio, ma per godervi anche la spiaggia non troppo affollata.

Ai prossimi appunti di viaggio. 

Cliccate sui link sottostanti per visionare altri appunti di viaggio

ITALIA – LE SPIAGGE – P.G.

ITALIA – CAMPANIA – IL CILENTO – A.D.V.

ITALIA – CAMPANIA – A.D.V.

ITALIA – PAGINA GENERALE

 

Se siete interessati agli appunti di viaggio, inserite la vostra e-mail nell’apposita finestra “iscriviti alla newsletter” che si trova nella parte inferiore della pagina, e vi arriveranno le novità del blog.
Ai prossimi appunti di viaggio.

 

20150911_145438
LA SPIAGGIA AL TRAMONTO
REGIONE SICILIA, Senza categoria, SPIAGGIA ITALIANA, SPIAGGIA SICILIA

ITALIA – SICILIA – LA RISERVA DI VENDICARI: LA SPIAGGIA DI CALAMOSCHE – A.D.V.

 

RAGGIUNGERE LA SPIAGGIA

La spiaggia non può essere raggiunta direttamente con la macchina, visto che è all’interno di una riserva. La strada che vi porta la parcheggio è abbastanza agevole, anche se è in parte sterrata (strada bianca). Essendo polverosa, chiudere bene i finestrini e accendere l’aria condizionata. A seguire la mappa interattiva di GOOGLE MAPS.

(La mappa interattiva di Google Maps vi consente di raggiungere la destinazione utilizzando il vostro smartphone o altro dispositivo come navigatore GPS)

IL PARCHEGGIO

per parcheggiare i vostri veicoli non ci sono particolari problemi. E’ presente un ampio parcheggio, dove potrete lasciare i mezzi. L’area è coperta di alberi, che li proteggeranno dal forte sole siciliano nelle giornate più calde. E’ a pagamento, ma il costo è contenuto anche per la permanenza per tutta la giornata.

BOX METEO

LA SPIAGGIA

E’ molto grande, ed è incastonata tra due parete di rocce. Guardando il mare, quello alla vostra sinistra e piuttosto alta, mentre quella a destra e più bassa, ed è quell’anno cui si scende con una lunga scala. L’arenile è di sabbia fine, è entra nel mare dolcemente, senza scalini e salti nel mare profondo. Ciò che la caratterizza è la profondità, come si può vedere nelle foto.

20160914_054630(PM)___[org]

IL FONDALE MARINO

Il fondale marino e caratterizzato dalla presenza della stessa sabbia di cui compone la spiaggia. Non ci sono sassi, se non qualche raro e piccolo scoglio. Non è proprio adatto allo snorkeling, in quanto abbastanza monotono, ma se vi avvicinate alle pareti della scogliera dove è “incastonata” la spiaggia, allora il discorso cambia. I tratti da visitare sono ampi, e si spingono fino al mare aperto.

20160914_153629

SICUREZZA PER CHI NUOTA

La spiaggia è sicura. Come si vede bene dalle immagini e dalla foto aerea, la spiaggia è ben e molto “incassata” nella linea di costa, per la zona di mare e quasi sempre molto riparata dalle correnti e dal mare agitato. Ovviamente il discorso cambia non appena ci si allontana verso il mare aperto. L’acqua diventa profonda e le correnti vi possono portare via.

20160914_153606

ATTIVITÀ RICREATIVE

La spiaggia è adatta alle attività tipiche degli arenili sabbiosi. Pallone, pallavolo, racchettoni. Il problema però è che vi trovate all’interno di una riserva molto tutelata, per cui potreste incontrare divieti specifici in tal senso, che non vi consentiranno di fare questi giochi.

20160914_153611

IMBARCAZIONI A MOTORE – NO

Nella riserva di Vendicari non è consentito utilizzare barche a motore. Questo consente di godere di una spiaggia libera da ingombranti barconi a motore che deturperebbero la bellezza di questi luoghi.

LA SCALA PER RAGGIUNGERE LA SPIAGGIA

L’accesso alla spiaggia è abbastanza agevole, grazie alla presenza di un’ampia scala che permette di raggiungerla. Bisogna però fare i conti con il fatto che i gradini non sono pochi, e si sentono soprattutto al ritorno, tutti in salita.

20160914_174704 SCALE

SERVIZI IGIENICI

Sulla spiaggia non sono presenti servizi igienici, per cui ricordate di “provvedere” prima di raggiungerla. Potreste essere obbligati a nascondervi dietro qualche pianta. Inoltre i bagni più vicini sono dove si trova il parcheggio, lontano almeno venti minuti di cammino a passo spedito dalla spiaggia.

ASSENZA DI STABILIMENTI

Sulla spiaggia non sono presenti stabilimenti balneari, per cui dovete portare con voi tutto il necessario la giornata. Il lettino può essere utile, ma ricordate che bisogna fare un bel po’ di cammino per raggiungerla. Ricordate l’ombrellone. Il sole siciliano e molto forte nei mesi estivi, e non ci sono posti dove ripararsi.

20160914_180029

DOVE MANGIARE

Se volete mangiare qualcosa, allora dovete portarla con voi. Infatti non ci sono bar o ristoranti o altro. Se volete acquistare qualcosa, potete comunque compralo lo spaccio che si trova presso il parcheggio.

20160914_182039
LA TONNARA ABBANDONATA DELLA RISERVA DI VENDICARI

BAMBINI

La spiaggia è certamente adatta ai bambini. La sabbia fine consente loro di costruire castelli con la sabbia o altro, e il mare, poco profondo per un buon tratto, permette loro di fare il bagno con una certa sicurezza. Anche il mare è generalmente calmo, grazie proprio alla profonda insenatura in cui si trova la spiaggia.

20160914_180838
UN PASSAGGIO DEL SENTIERO CHE PORTA ALLA SPIAGGIA DI CALAMOSCHE

PERSONE ANZIANE

La spiaggia in sé è certamente adatta anche per le persone anziane. Il problemi possono presentarsi per coloro che hanno difficoltà motorie. Come sopra ricordato tra il parcheggio e la spiaggia ci sono circa 20 minuti di cammino su un sentirò in terra battuta e sotto il sole.

20160914_181534
IL CARTELLO CHE DESCRIVE LA RISERVA DI VENDICARI

DIVERSAMENTE ABILI

Come per le persone anziane, anche per i disabili raggiungere la spiaggia può presentare qualche difficoltà, anche per la presenza della scala che consente di raggiungere la spiaggia dalla scogliera. Salvo che dal mare, non ci sono altri accessi.

Cliccate sui link sottostanti per vedere altri appunti di viaggio

ITALIA – SICILIA – PAGINA GENERALE

ITALIA – LE SPIAGGE – P.G.

ITALIA – PAGINA GENERALE

Se siete interessati agli appunti di viaggio, inserite la vostra e-mail nell’apposita finestra “iscriviti alla newsletter” che si trova nella parte inferiore della pagina, e vi arriveranno le novità del blog.

Ai prossimi appunti di viaggio.

 

SPIAGGIA ISOLA D'ELBA, SPIAGGIA ITALIANA, SPIAGGIA TOSCANA

ITALIA – TOSCANA – ISOLA D’ELBA: LA SPIAGGIA DI SOTTO BOMBA – A.D.V.

DOVE SI TROVA. La spiaggia di SOTTOBOMBA si trova in prossimità della cittadina di Portoferraio, uno centri abitati più importanti dell’isola, e principale porto di arrivo per l’isola e partenza dalla terraferma.

20170905_165238.jpg

(Utilizzate la mappa di Google per utilizzare il vostro dispositivo come navigatore GPS)

CARATTERISTICHE DELLA SPIAGGIA. L’arenile e caratterizzato da un misto di ciottoli e sassolini, senza la presenza di sabbia. È addossata alla scogliera, che nella parte laterale è quasi verticale, per diventare meno ripida nella parte centrale. La lunghezza non supera i duecento metri, oltre i quali non si può andare. In pratica si deve scendere e salire dalla stessa parte da cui siete arrivati.

BOX METEO

CARATTERISTICHE DEL MARE. Il mare è molto pulito e trasparente. Bisogna però ricordarsi che la spiaggia non si trova all’interno di una insenatura, per cui siamo in presenza di mare aperto. Per questo motivo, la spiaggia scende dentro l’acqua molto rapidamente, per cui se decidete di fare il bagno, ricordatevi che nel giro di pochi metri, non toccherete più con i piedi il fondo marino.

20170905_165125

CARATTERISTICHE DEL FONDALE. Come sopra anticipato, l’acqua del mare diventa subito alta. Il consiglio è quindi quello di portare con voi una maschera o gli occhialini, per poter nuotare con tranquillità, e vedere le bellezze naturali. Ricca è la fauna marina, tipica del Mar mediterraneo. Il fondo del mare, è invece caratterizzato dalla presenza di ciottoli e di sassi e rocce di alghe di vario genere.

LA SCALA PER RAGGIUNGERE LA SPIAGGIA. La spiaggia è molto al di sotto del livello stradale, per cui, per raggiungerla è necessario dover scendere e poi salire per l’unica scala in cemento armato, che vi darà l’accesso alla spiaggia stessa. Nella parte iniziale, la discesa è più agevole, mentre nella parte finale un po’ più difficoltosa, in quanto abbastanza ripida. Ricordatevi, come appena sopra detto, che non ci sono altri accessi alla stessa spiaggia.

 

AFFOLLAMENTO. La spiaggia, come sopra rammentato, non è di grandi dimensioni, né per lunghezza né per profondità, e soprattutto nei mesi estivi centrali, luglio agosto, è molto frequentata, per cui se decidete di passarvi tutta la giornata, o solo un po’ di tempo, ricordatevi di andarci di buon’ora, in quanto, se arrivate tardi, potresti rischiare di non trovare neanche uno spazio per stendere il vostro asciugamano o piantare l’ombrellone.

ASSENZA DI UNO STABILIMENTO BALNEARE. Sulla spiaggia non è presente alcun stabilimento balneare, come invece avviene per altre spiagge più frequentate i più grandi dell’isola. Per questa ragione, se decidete di sostare a lungo su questa spiaggia, dovete attrezzarmi. Ricordatevi quindi di portare con voi dei lettini, visto anche l’arenile fatto di ciottoli e sassolini, l’asciugamano e l’ombrellone.

20170905_132543

I COLORI DEL MARE. Una volta arrivati sulla spiaggia, sarete sicuramente affascinati dai colori del mare. Come sopra ricordato il mare diventa subito profondo, per cui il blu intenso è il colore predominante, con una fascia dove l’acqua, sempre molto trasparente, vi consentirà di vedere chiaramente il fondo marino, almeno nella parte più vicino alla riva.

IL VENTO. La spiaggia non è molto ventosa. Nelle ore più calde della giornata, complice la presenza della scogliera alle spalle della stessa, il vento può essere del tutto assente, per cui la temperatura può salire molto rapidamente.

20170905_112749

DOVE MANGIARE. La spiaggia, diversamente da molte altre presenti sull’isola, non vede la presenza di bar ristoranti o altri tipi di punto di ristoro. Per questo motivo, ricordatevi di portare con voi qualcosa da mangiare e da bere, anche per i vostri amici a quattro zampe, perché, come sopra detto, sulla spiaggia non è possibile acquistare nulla, salvo nel caso in cui sia presente qualche venditore ambulante, che venda bibite o altri generi alimentari.

SERVIZI IGIENICI. Sulla spiaggia non ci sono servizio igienici, e non ci sono dune o fratte dove poter andare in caso di necessità. Pensate soprattutto ai bambini.

BAMBINI. Per quanto riguarda i più piccoli, la spiaggia non è certamente tra quelle più adatte a loro. In primo luogo, come sopra rammentato, l’arenile è composto da sassolini e sassi, e con totale assenza di sabbia, il che non consente a loro di poter giocare con la sabbia, uno dei divertimenti preferiti dai piccoli. In secondo luogo, come già ricordato, l’acqua del mare e immediatamente abbastanza profonda, per cui, dovete fare molta attenzione a non lasciarli soli, soprattutto se non sanno nuotare, o se non indossano costantemente un giubbotto di salvataggio o i braccioli. In terzo luogo, come già ricordato, non sono presenti nemmeno i servizi igienici, il che potrebbe in qualche modo complicare la loro permanenza sulla spiaggia. Inoltre non essendo presente alcun bar, qualora lo desiderassero, non potreste nemmeno acquistare un gelato o qualche bibita fresca. Comunque, se sono abituati anche a questa tipologia di spiaggia, allora il divertimento è assicurato.

20170905_110205

PERSONE ANZIANE. Per quanto concerne le persone anziane, ovviamente Bisogna sempre fare i conti con la propria condizione di salute e fisica. Come anticipato, la spiaggia non è proprio facilmente raggiungibile, a causa della presenza delle scale, e non ha servizi igienici nei bar o ristoranti dove poter prendere qualcosa o riposarci. Inoltre, come già anticipato è generalmente molto affollata nei mesi estivi, per cui si consiglia a persone in là con gli anni sono in condizioni di salute normali, e che non abbiano in particolare problemi di deambulazione, visto che la spiaggia, salvo che dal mare, può essere raggiunta esclusivamente attraverso la scala di cui sopra

DIVERSAMENTE ABILI. Per quanto concerne le persone diversamente abili, le caratteristiche fisiche della spiaggia, possono rappresentare un problema. Ovviamente, come in tutte le situazioni, bisogna fare riferimento al tipo di disabilità, per poter comprendere se la spiaggia sia più o meno adatta alla persona. Come sopra ricordato, bisogna tenere ben presente, e l’accesso alla spiaggia può essere effettuato solo attraverso una scala con numerosi gradini ed abbastanza scomoda da scendere. Non ci sono tra l’altro attrezzature utili per venire incontro alle esigenze delle persone con disabilità. Ovviamente, qualora si voglia frequentare questa spiaggia, si ritiene opportuno effettuare un primo sopralluogo per verificare se la persona disabile possa più o meno frequentare questa spiaggia, senza troppi problemi.

20170905_104454.jpg

I CANI. Per coloro che vogliono portare con loro i propri cani, non ci sono particolari problemi. Ricordate però quali sono le caratteristiche della spiaggia. Il vostro amico a quattro zampe non ha molto spazio per muoversi, soprattutto nelle giornate più affollate.

ATTIVITÀ SULLA SPIAGGIA. Per quanto riguarda le attività da poter fare sulla spiaggia, le caratteristiche della stessa, non consentono di poter fare liberamente tutto quello che ci fa sulle spiagge con caratteristiche diverse. In particolare, stante la presenza dei sassi e dei sassolini di cui è composta la spiaggia stessa, e anche per il fatto che la spiaggia non è molto larga ed è generalmente affollata, sarà oltremodo difficile pensare di poter giocare a pallone, a racchettoni, o a pallavolo. Queste limitazioni andranno a vantaggio del relax e della serenità di coloro che vogliono frequentare Questa spiaggia. Infatti, non è certamente metà di chi va sulla spiaggia per fare attività sportive tipiche degli arenili sabbiosi e molto grandi.

PARCHEGGIO. Per parcheggiare i vostri veicoli, le soluzioni possono essere due. La prima è quella di lasciare il veicolo sul ciglio della strada oppure di parcheggiare nel grande parcheggio a pagamento che si trova in prossimità dell’ingresso che consente di accedere alla spiaggia. La prima soluzione, e ovviamente la più economica, ma bisogna fare i conti sia con la difficoltà di trovare parcheggio, sia con i vari divieti di sosta presenti sul ciglio della strada. La seconda, quella del parcheggio a pagamento, e certamente la più costosa, ma vi consentirà di lasciare la vostra autovettura o moto o altro in un luogo custodito. Ricordatevi che verso il tramonto il parcheggio chiude.

Cliccate sul link seguente per visionare altri appunti di viaggio sulla TOSCANA

ITALIA – TOSCANA – P.G.

ITALIA – LE SPIAGGE – P.G.

Cliccare sul link seguente per visionare altri appunti di viaggio sull’ITALIA

 

ITALIA – PAGINA GENERALE

Se siete interessati agli appunti di viaggio, inserite la vostra e-mail nell’apposita finestra “iscriviti alla newsletter” che si trova nella parte inferiore della pagina, e vi arriveranno le novità del blog.

Ai prossimi appunti di viaggio.

REGIONE CAMPANIA, SPIAGGIA CAMPANIA, SPIAGGIA CILENTO, SPIAGGIA ITALIANA

ITALIA – CAMPANIA – IL CILENTO – BAIA INFRESCHI – GITA IN BARCA – A.D.V.

Se volete una conferma della bellezza del mare del Cilento, basta fare una bella gita in barca. Non serve averne una propria.
Si può facilmente noleggiarne una presso i porti delle località di mare.
La soluzione piu semplice e economica è  quella prendere posto su una delle imbarcazioni delle gite organizzate. Noi siamo partiti dal porto di Marina di Camerota, uno delle località di mare più famosi della costa Cilentana.
La nostra gita e’ iniziata con comodo alle 10.30 e si è conclusa alle 17.00.
Spesso queste gite sono offerte dagli alberghi, quindi comprese nel prezzo, ma il costo non supera i 15 euro a persona.
Andiamo per tappe.
La gita parte da Mariana di Camerota a Baia degli Infreschi dove poi si può sostare per fare il bagno e prendere il sole.
La costa tra questi due punti presenta una scogliera molto alta, dove sono presenti profonde insenature con alcune spiagge molto belle. Tra queste la famosa “Cala Bianca”, considerata una delle più belle del mondo.
                             CALA BIANCA
Putroppo nel giorno in cui siamo andati noi il mare formava una forte risacca per cui non si poteva attaccare con la barca.
Normalmente viene effettuata una sosta per poterla visitare e fare un bagno.
La gita prosegue lungo la costa alla quale però non ci si può avvicinare oltre le boe gialle di segnalazione in quanto “parco marino”. La vista comunque è  veramente bella e con uno smartphone si fanno delle ottime foto.
                  LA GROTTA AZZURRA

 

Durante il tragitto si incontra la “grotta azzurra”, un esempio unico di quali meraviglie possa fare la natura.
Più delle parole possono fare le immagini. (foto)
Il blu elettrico che si vede non è effetto di qualche illuminazione artificiale, ma delle luce del sole che filtra da un altra apertura della grotta.
                   LA GROTTA DEL PIRATA
 
un’altra grotta particolare e’ quella del “pirata”. La foto fa immediatamente comprendere perché abbia questo nome. Si notano infatti il cappello fatto dall’arcata della grotta, i due grandi occhi scuri sotto il cappello stesso, ed infine il naso tra gli occhi. Sembra che emerga dalla sabbia della spiaggia.
                     LA GROTTA DEL TESCHIO
 
Durante il tragitto si incontra la “grotta del teschio” chiamata così per la presenza al suo interno di una stalattite   la cui conformazione ricorda proprio la forma di un teschio.  Preciso altresi che l’llumonazione non è naturale ma effettuata tramite una lampada a bordo dell’imbarcazione. La grotta infatti è completamente buia. Una debole luce proviene solo dall’ingresso della stessa.

                    BAIA DEGLI INFRESCHI.

Dopo circa un’ora di navigazione osservando la bella costa, si arriva alla ultima tappa del viaggio: BAIA DEGLI INFRESCHI.
Il colpo d’occhio è magnifico. Una profonda insenatura appare ai nostri occhi, ed il mare, prima agitato, diventa calmissimo, grazie alla protezione offerta da questo porto naturale.

L’acqua è di un azzurro abbagliante

       ACQUA AZZURRA DI BAIA INFRESCHI
Il capitano ci invita a guardare in basso verso il mare per farci vedere la moltitudine di pesci che si è raccolta intorno all’imbarcazione. Non hanno paura di noi, in quanto, facendo parte del l’area marina protetta, il divieto di pesca è assoluto. Ragione per la quale si avvicinano in attesa che qualcuno getti loro un pezzo di pane o altro.
A prua, sulla parete a picco, si vede l’entrata di una grotta che da il nome alla baia, ovvero la “Grotta degli infreschi”. Il nome deriva da fatto che all’interno della stessa la temperatura è bassa e costante, grazie alla presenza di acqua dolce fredda che proviene dalla terra ferma, ed in passato, la tonnara abbandonata  da anni utilizzava questo spazio per mettere i tonni pescati a freddo prima della lavorazione.
                 TONNARA ABBANDONATA
Dopo una sosta di alcuni minuti nel blu, la barca ci porta verso la piccola spiaggia incastonata tra le rocce.
A settembre non c’è mai molta gente e lo spazio per  stendere il telo da mare è assicurato, ma ad agosto il gestore del piccolo bar presente mi dice che la situazione è ben diversa. Addirittura l’affollamento ad agosto è  tale da obbligare le autorità a consentire l’accesso giornaliero solo a numero chiuso. Per loro va bene in quanto gli affari vanno a gonfie vele ma per i turisti è una caccia all’ultimo posto senza esclusione di colpi.
               SPIAGGIA DEGLI INFRESCHI
La bella giornata di sole ed un leggero vento, rendono la permanenza sulla spiaggia molto piacevole. Nonostante lo spazio sia limitato, la presenza di pochi bagnanti lascia tutto lo spazio che si vuole.
Il bagno è ovviamente inevitabile.  Indossate maschere e scarpe da scoglio, iniziamo la nostra nuotata, che da breve si trasforma in lunga (circa un’ora). L’acqua è proprio bella, trasparente e piena di pesci, e sopratutto con pochissime persone intorno.
Nuotiamo fino ad avvicinarsi alla “Grotta degli Infreschi”. Qui la situazione cambia. La temperatura dell’acqua si abbassa drasticamente, è sembra di essersi tuffati in un lago di montagna.  Ma la sensazione di freschezza ci risveglia dal torpore tipico di chi è in vacanza rilassato.
Scattiamo alcune foto con la nostra macchina subacquea che ci consente di immortalare la costa mentre nuotiamo, e poi si torna verso la spiaggia per stenderci al sole e mangiare qualcosa.
Alle 17.00 la barca che ci aveva accompagnato torna a prenderci e si fa rotta verso casa.
Nel lasciare la spiaggia salutiamo un simpatico gatto che ci ha tenuto compagnia durante la nostra sosta.
PERCORSO DA TERRA PER RAGGIUNGERE “BAIA DEGLI INFRESCHI”.

Per raggiungere Baia degli Infreschi esiste anche un altro sistema, ovvero quello via terra. Noi non lo abbiamo fatto, ma sulla spiaggia abbiamo incontrato delle persone che lo hanno fatto. Le abbiamo incontrate appena arrivati, e dall’aspetto sembravano molto affaticato.  Nei mesi più caldi e’ vivamente sconsigliato affrontare una simile impresa, a meno che non si parta molto presto la mattina. Altro consiglio e’ quello di non tornare indietro via terra, ma di prendere una delle imbarcazioni che da Baia degli Infreschi torna verso Marina di Camerota.

(Cliccata su questo link se volete raggiungere a piedi la cala degli Infreschi. Si attiverà il navigatore GPS sul vostro smartphone – di seguito la foto che illustra il percorso da seguire ed il tempo necessario)

 

Di seguito troverete altre fotografie delle bellezze naturali che si incontrano durante il tragitto 

 

UNA DELLE GROTTE SULLA COSTA

 

SPIAGGIA DI SASSI
ARCO NATURALE

Cliccate sui link sottostanti per accedere alle altre pagine con gli appunti di viaggio.

ITALIA – CAMPANIA – P.G.

ITALIA – LE SPIAGGE – P.G.

ITALIA – PAGINA GENERALE

Ai prossimi appunti di viaggio