FRANCIA, GROTTE, PIRENEI

FRANCIA – AQUITANIA: LE GROTTE DI BETHARRAM

 

CARATTERISTICHE DELLE GROTTE. Sono grotte scavate dallo scorrimento di un fiume sotterraneo, sparito da tempo. Si trovano nella località di Lestelle-Betharra e di Asson e Saint-Pè-De-Bigorre. Distano circa 15 km dalla nota città di Lourdes. Sono ubicate nella Regione dell’Aquitania e degli Alti Pirenei, nella Francia del Sud. 



GOOGLE MAPS.
Per raggiungere le grotte potete utilizzare la mappa interattiva di Google Maps, con i vostri dispositivi portatili come navigatori gps, ovunque voi siate. Cliccate sulla freccia blu nell”angolo sinistri in alto della mappa. 

 




BIGLIETTERIA. Per entrare a visitare le grotte di Betharram, bisogna necessariamente pagare un biglietto. La biglietteria non si trova nel luogo da cui partite con il pullman, come descritto in seguito, praticamente all’ingresso delle stesse grotte. Potete pagare sia in contanti che con carta di credito o bancomat.

 

INGRESSO ED USCITA DELLE GROTTEUna particolarità della visita alle grotte,  è quella dell’ingresso e dell’uscita alle stesse. Per chi è abituato a visitare le grotte, in genere troverà che l’ingresso alla parte sotterranea, e anche al tempo stesso l’uscita. In questo caso invece l’ingresso non si trova nel luogo dove si parcheggia e dove si trova anche ila bar ristorante. Per entrare invece dovrete prendere un autobus, compreso nel prezzo del biglietto d’ingresso, che  vi accompagnerà in un altro luogo, dove si trova l’ingresso  alle grotte.

 

PARCHEGGIO  Per parcheggiare i vostri mezzi non ci sono problemi. Una volta arrivati troverete un ampio parcheggio gratuito, coperto da alberi.

LA VISITA GUIDATA. Per quanto riguarda la visita all’interno delle grotte, come normalmente avviene in tutte quelle aperte al pubblico dove si paga un biglietto, l’effettuazione della stessa viene effettuata alla presenza una guida autorizzata. La presenza di quest’ultima è dovuta a due motivi. Il primo di sicurezza, in quanto spostarci all’interno delle Grotte da soli non è assolutamente consentito, È la seconda perché la guida vi racconterà la storia nella scoperta delle Grotte e tutti gli aneddoti adesso legata. Normalmente la spiegazione avviene in diverse lingue punto e particolari Ovviamente quella francese, anche l’inglese il tedesco lo spagnolo e l’italiano.

 

BAMBINI E PERSONE CON DIFFICOLTÀ MOTORIE. Per quanto concerne invece i bambini, e tutte le persone con difficoltà motorie, è necessario ricordare non solo per la visita in se è abbastanza lunga, ma che è svolta su più livelli punto per questa ragione, per le persone con difficoltà motorie, non sarà possibile accedere ai piani inferiori della grotta, che poi portano alla barca, ed al trenino particolari, soprattutto le persone devono utilizzare la carrozzina, visita si ferma nella parte superiore, che comunque merita di essere visitata punto Per quanto concerne invece i bambini, Soprattutto quelli più piccoli, ricordate sempre che la camminata è abbastanza lunga. E che sono anche presenti verde scale, non crede lunghi corridoi che si snodano all’interno della stessa grotta. Siete pronti quindi a doverli prendere in braccio, nel caso in cui siamo stanchi di camminare.

 

SERVIZI IGIENICI. Per quanto riguarda i servizi igienici, bisogna ricordarsi che all’interno della Grotta ovviamente non sono presenti nella maniera più assoluta. Per questo motivo proprio nella parte iniziale della stessa, accanto alla biglietteria, troverete dei grandi e comodi bagni, che si consiglia di utilizzare prima di entrare nella grotta. Come anticipato, la visita all’interno dura circa un’ora e 30, perché entrare all’interno della stessa senza, significa rischiare non avere più la possibilità di poterli utilizzare. Ovviamente il discorso è particolarmente rivolto ai bambini.
SALE GRANDI. Una caratteristica di queste grotte, sono le dimensioni dell’intero complesso. Per quanto riguarda la parte iniziale, la guida vi condurrà Alla scoperta di sale di grandi dimensioni. Le grotte spesso hanno dei luoghi con spazi rilevanti per dimensioni, Ma in questo caso particolare, la sala principale, o per meglio dire le sali digitali sono veramente impressionanti. Qui vedrete stalattiti e stalagmiti molto belle, sapientemente illuminate attraverso un gioco di luci colorate, che creano un’atmosfera veramente particolare. Le foto che seguono rendono Certamente l’idea della bellezza del luogo.

TEMPERARATURA INTERNA ED UMIDITÀ. Quando se accede ad una grotta, per coloro che non abbiano precedenti esperienze, è importante ricordare che rispetto all’esterno da cui si proviene, la temperatura è l’umidità interne alla stessa Grotta possono essere sensibilmente diversa rispetto all’esterno. Nel caso delle Grotte di Betharram la temperatura interna è comunque costante e si attesta intorno ai 10 gradi, l’umidità è abbastanza elevata, ma essendo gli ambienti molto grandi, non si ha la sensazione di oppressione tipica dei luoghi umidi.

 

UNA PARTICOLARE CONCREZIONE DEL SOFFITO DI UNA DELLE SALE

 

 

LA PRESENZA DDELLE PERSONE CHE RENDONO L’IDEA DELLE DIMENSIONI DEGLI AMBIENTI

 

 

ABBIGLIAMENTO CONSIGLIATO. Per quanto riguarda l’abbigliamento da indossare, parlando di grotte, bisogna sempre ricordarsi che la scelta dei capi è fondamentale. In particolare bisogna fare riferimento a due elementi fondamentali che caratterizzano tutte le grotte. Ovvero la temperatura è l’umidità, ed anche il tempo di permanenza all’interno degli stessi. La temperatura interno alle grotte non è particolarmente bassa, ma comunque si aggira sempre intorno ai 10 gradi. Anche l’umidità non è altissima, ma si percepisce bene una volta entrati, complice anche la presenza dell’acqua. Per questa ragione ricordate sempre di portare con voi qualcosa che vi consenta di coprirvi a rapidamente, come ad esempio un keeway, o una felpa, per creare una bolla di calore durante la visita. Se possibile evitate i pantaloni corti o la gonna se effettuate la visita durante la stagione estiva, perché la differenza al caldo all’esterno è quello interno alle grotte si percepisce in maniera sensibile. Per coloro che soffrono di emicrania o di sinusite, considerato che la passeggiata all’interno di tutti gli ambienti è di circa un’ora e mezza, è consigliabile anche portarsi un berretto. Evitate comunque di esagerare con capi pesanti, e se possibile adottate sempre la tecnica del vestirsi a cipolla. Questo vi consentirà di poter appesantire o alleggerire il vostro abbigliamento durante la camminata.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LE SCARPE ADATTE. Per quanto riguarda le scarpe, bisogna sempre ricordarsi che si entra all’interno di un ambiente umido, certamente non molto caldo, con il fondo bagnato, dovuto alla presenza di acqua che cola dall’alto della grotta. Per questo motivo si consiglia di effettuare la visita utilizzando scarpe chiuse, in quarto con quelle aperte siano gli uomini che per le donne, si potrebbe soffrire il freddo virgola o comunque bagnarsi i piedi. Per quanto riguarda la sicurezza non ci sono particolari problemi, in quanto l’intera visita viene effettuata utilizzando zone pavimentate e scale, per cui le vostre calzature non devono avere requisiti tecnici particolari, come quelle che vengono normalmente utilizzate Durante le passeggiate in montagna o in zone il fondo stradale dissestato. Ovviamente, se non potete fare altrimenti, anche le scarpe aperte vanno bene.

 

 

 

SCALE E CORRIDOIUn’altra caratteristica di queste grotte, e quella di essere su più livelli. La guida Infatti spiega che tra il livello iniziale, dove si trovano le grandi sale di cui sopra, e quello finale, un dislivello di circa 80 metri. In pratica si deve necessariamente scendere dal piano dove si trovano queste grandi sali, per raggiungere gli strati inferiori. Per fare questo, sono presenti numerose scale in cemento, che vi consentiranno proprio di visitare questi luoghi. Una volta arrivati in basso, troverete anche una serie di corridoi. Non si tratta di strutture artificiali come le scale, bensì di veri e propri passaggi naturali scavati nel corso di milioni di anni dagli antichi fiumi che scorrevano tra queste rocce. Anche in questo caso la visita è molto suggestiva, grazie anche alla bella illuminazione che rende il luogo sicuramente affascinante.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LE STALATTITI E STALAGMITI. Come ogni grotta che si rispetti, anche quelle di Betharram non deludono per quanto riguarda la quantità è la qualità delle stalattiti e delle stalagmiti presenti. Le troverete durante tutto il vostro cammino sia nella parte alta della grotta, per intenderci quella iniziale, sia nella parte finale. Anche in questo caso queste strutture naturali sono valorizzate da una bella illuminazione che ne caratterizza la forma. Come sempre ricordate che non debbono essere assolutamente toccate, in quanto, qualora questo dovesse succedere, ne rallentereste anche per decenni, la crescita. Potrete notare anche delle vere e proprie colonne all’interno della grotta. Si tratta di stalagmiti e stalattiti che nel corso di centinaia di migliaia di anni si sono incontrate, e fuse insieme. Ricordate Inoltre e anche severamente vietato portare via con voi parti della grotta, come ricordo e souvenirs.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LA BARCA. Un’attrattiva veramente particolare, è rappresentata alla presenza di una imbarcazione, che nella parte finale della vostra esplorazione delle Grotte di Betharram, vi porterà ad attraversare un tratto nella stessa grotta, dove è presente dell’acqua. Ci tratta di una sorta di traghetto, con una forma particolare, dove comodamente seduti, andrete a capo ad un altro di una galleria. Non si tratta certamente di un lungo viaggio, ma comunque è una cosa particolare, che ricorderete.

 

LA PRUA DELL’IMBARCAZIONE

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LAGHETTO E CORSI D’ACQUA. Come noto, spesso, all’interno delle grotte sparse in giro per il mondo è possibile trovare l’acqua. le grotte di Betharram in particolare sono il risultato del lungo lavoro nel tempo effettuato da antichi fiumi che scorrevano nel sottosuolo. Nel corso del tempo i fiumi hanno abbandonato questi luoghi,  ma la presenza dell’acqua è rimasta in particolare nella parte più bassa delle stesse grotte.

 

 

 

 

 

 

 

IMMAGINI OMBRA. Durante in tragjtto, la guida vi mostrerà una serie di punti dove le rocce,  le stalattiti e stalagmiti, grazie ad gioco luci, formano una serie di immagini (es. Animali), sul fondo delle grotte. Non sempre è facile identificarle, ma serete aiutati da alcuni pannelli che vi illustreranno che cosa vedrete.

 

 

 

 

IL TRENINO .  Altra caratteristica della grotta è la presenza un trenino. L’ultimo tratto infatti per raggiungere l’uscita non viene effettuati a piedi, ma su ritaia. È divertente e vi eviterà di dover fare un lungo tratto a piedi.

 

BAR – RISTORANTE. Se volete prendere un caffè, fare uno spuntino a mangiare, all’uscita delle grotte troverete un’ ampia struttura di colore bianco in stile liberty dove potervi fermare a rilassarvi. Non s tratta di un vero e proprio ristorante, ma troverete piatti pronti di vario genere. 



 

SOUVENIR. All’interno del bar – ristorante troverete ampi spazi dedicati ai souvenir. Se ne trovano di tutti i tipi, sia per grandi che per i più piccoli, e per tutte le tasche. 

 



SERVIZI IGENICI. Se non avete usufruito dei servizi igienici all’ingresso delle grotte, e avete necessità, potete utilizzare quelli che si trovano all’uscita delle stesse. Sono adiacenti al bar – ristorante, immediatamente all’esterno, e non dentro i locali.  

Per visionare gli altri appunti di viaggio dedicati ad un determinato argomento cliccare sulle categorie che interessano presenti sulla pagina. 
 
Per poterne visionare dai vostri smartphone, potete anche cliccare la “versione web” che si trova al termine del post. Vi apparirà come sul computer. 
 
Potete cercare gli argomenti che vi interessano nell’apposito spazio “cerca”.  Basta utilizzare una parola desiderata “chiave”. Se esiste si aprirà il post corrispondente. Ad esempio se digitate “rifugio”, o “orrido” o “chiesa” o “miniera” ecc., verranno visualizzati tutti i post che contengono questa parola. 
 
Nella parte finale di ogni post è presente la voce “TRADUTTORE”. Per scegliere la lingua desiderata
(come nel caso vogliate mostrare il post ad una persone straniera che non parla la vostra), cliccate sul menù a tendina, dove la troverete. In pochi secondi il sistema provvederà alla traduzione. 
 
Conservate il
link o la pagina di questo appunto di viaggio. Potrebbe tornarvi utile nel caso
in cui decideste di visitare questo luogo. 
 
Se siete interessati agli appunti di viaggio, inserite la vostra email nell’apposita finestra “iscriviti alla newsletter”che si trova nella pagina, e vi arriveranno le novità del blog ad ogni nuova pubblicazione. L’iscrizione è gratuita. Vi verrà solo richiesto di confermare il vostro indirizzo di posta, per essere sicuri che siate stati proprio voi ad iscrivervi.
Nel caso in cui non doveste trovare l’email di conferma nella posta, controllate nella cartella spam. Se il link con fosse attivo, basta copiarlo nel barra di ricerca del vostro browser per e dare invio e apparirà un messaggio di conferma di avvenuta attivazione.
 
AI PROSSIMI APPUNTI DI VIAGGIO.

FRANCIA – PAGINA GENERALE 

Cliccare su link qui sopra per visionare altri appunti di viaggio

 

 

 

 

Rispondi