CITTA' DI ROMA, ITALIA, REGIONE LAZIO

ITALIA – LAZIO – ROMA: IL GIARDINO DEGLI ARANCI – A.D.V.

IL GIARDINO.

20180424_173712

Si sviluppa su una superficie piana, con due ingressi. Uno sul piano stradale che affaccia su piazza Pietro D’Illiria, dove si trovano la Chiesa di Santa Sabina, e la Fontana del Mascherone. L’altro invece tramite i due accessi pedonali che partono dal Lungotevere Aventino. L’area verde è bel curata, e vede la presenza di viali e prato recintato. In quest’ultima sono presenti le piante di arancio. In queste aree non bisognerebbe entrare, a tutela del prato e delle piante, ma i cartelli di divieto ben visibili non scoraggiano i più maleducati a stendersi sul prato, a mangiarci e bere.

OTTIMO PUNTO DI VISTA SU ROMA. La città di Roma è costruita su sette colli. I punti buoni per vederla dall’alto non sono molti. I più belli e conosciuti sono Monte Mario, il Gianicolo, la Terrazza del Pincio, e il Giardino degli Aranci sul Colle Aventino. Quest’ultimo è certamente uno dei migliori, sia per l’altezza che per la posizione, molto vicina alla zona del centro.

COME ARRIVARE. Per raggiungere il giardino degli Aranci, e per vedere le altre attrazioni li vicino, esistono due modi. Il primo utilizzando una serie di strade, che vi consentiranno di utilizzare i vostri veicoli, o a piedi. Il secondo esclusivamente a piedi, salendo per due scalinate che si trovano sul lungotevere Aventino.

20180424_171947
Salita pedonale al Giardino degli Aranci dal Lungotevere Aventino

Di seguito le mappa interattiva che vi consentirà di raggiungere il giardino utilizzando i vostri dispositivi come navigatori GPS. Per la salita a piedi gli ingressi sono presenti alla base della terrazza panoramica.

20180424_172410
Una delle due salite pedonali al Giardino degli Aranci dal Lungotevere Aventino

IL PARCHEGGIO. Se utilizzate un veicolo (auto – moto o altro), per raggiungere il giardino, in prossimità dello stesso troverete i parcheggi. La maggior parte però sono “blu” ovvero a pagamento con sosta oraria. Per le moto e per gli scooter ci sono parcheggi appositi non a pagamento. Non lasciate i mezzi in posti improbabili. La zona è sempre ben controllata dalla Polizia Locale di Roma Capitale.

Alcuni passaggi del sentiero pedonale che porta al Giardino degli Aranci

IN BICICLETTA. Per arrivare in “cima” potete utilizzare la bicicletta, anche a noleggio. Bisogna però ricordarsi che la strada è in salita. Non si tratta certo di una “scalata” ma se non siete allenati, potreste avere qualche difficoltà.

20180424_190640
Una delle strade che portano al Giardino degli Aranci

UN PO’ DI STORIA. Si tratta un’area costruita su quella che resta di una antica fortezza appartenuta alla famiglia Savelli, nel 1200 circa, su precedente castello appartenuto alla famiglia Crescenti. Il giardino è stato realizzato negli anni 30 del 1900. In realtà il Giardino degli Aranci porta il loro nome del Savelli, appunto il Parco Savello.

20180424_172200

20180424_172320
Il Giardino degli Aranci visto dalla salita pedonale dal Lungotevere Aventino

DIVERSAMENTE ABILI. Per i diversamente abili con difficoltà di deambulazione non ci sono problemi di accesso al giardino. Si consiglia però di utilizzare la strada per raggiungere l’ingresso del giardino, in quanto la strada pedonale che, come sopra rappresentato porta da Lungotevere Aventino fino al giardino stesso, non è certamente adatta a chi ha problemi nel camminare, essendo presenti molti gradini, e nessun sistema di ausilio

LE MURA DEL GIARDINO

20180424_174246
Uno dei lati del giardino

Passeggiando per il giardino si nota subito che è chiuso su tre lati e aperto solo su quello della terrazza. Il motivo sta nel fatto che prima della creazione del giardino, lo spazio era era dedicato ad orto da parte dei monaci Domenicani, di cui non è rimasta traccia.

20180424_19033420180424_190412

20180424_190419
Lati esterni al Giardino degli Aranci

LA TERRAZZA

20180424_173837

È una delle parti più importanti del giardino, in quanto consente di osservare Roma dall’alto. Si tratta un punto di osservazione privilegiato, tra i più belli della città eterna. Le foto che seguono non lasciano dubbi. La vista è comunque ottima non sono dalla terrazza, ma anche dal lato del giardino da cui questa si affaccia. In particolare si possono vedere la Cupola di San Pietro, la Sinagoga, la due cupole della chiesa di Santa Maria in Montesanto e Santa Maria dei Miracoli in Piazza del Popolo e l’Altare della Patria.

20180424_173134
L’Altare della Patria

Le chiese Gemelle La Sinagoga

20180424_172855

La Cupola di San Pietro

QUANDO VISITARE IL GIARDINO.

L’area verde e praticamente aperta in tutti mesi dell’anno, per cui si può scegliere di visitarlo quando si vuole. Il consiglio però è quello di farlo nel mese di aprile, quando i fiori di arancio sono aperti, ed il loro profumo è veramente inebriante

20180424_174343
Il cancello d’ingresso dalla Piazza di Pietro d’Illiria

IL TRAMONTO. Se aspettate l’ora del tramonto, potrete vedere la città sotto una luce particolare.

20180424_174510
La fontana del Mascherone accanto alla porta d’ingresso al Giardino degli Aranci

COSA VEDERE INTORNO. Se avete tempo (se non lo avete trovatelo), una volta finita la passeggiata al giardino, uscendo dal cancello d’ingresso che da su Piazza Pietro D’Illiria avrete la possibilità di visitate alcune tra le più belle chiese di Roma. Si tratta di Santa Sabina, di San Alessio e di San Anselmo, che si trovano proprio nelle immediate vicinanze del giardino, e tutte a poca distanza l’una dall’altra. Non potete poi mancare la vista alla Porta dei Cavalieri di Malta, dal cui buco della serratura è possibile vedere distintamente la Cupola di San Pietro. Armatevi di pazienza, in quanto in genere c’è sempre una bella fila di persone che vogliono provare questa esperienza.

Il buco nella serratura nella porta dei Cavalieri di Malta

Il giardino si trova in una zona centrale di Roma dal punto di vista storico. A poco centinaia di metri si trova il Circo Massimo, il Colle Paladino ed Roseto Comunale. Allontanandosi un po’ si possono raggiungere le Terme di Caracalla ed il Colosseo.

Per visionare gli altri appunti di viaggio cliccare sui link qui seguito, oppure sulle categorie che interessano indicate in alto, subito sotto la fotografia principale.

Conservate il link o la pagina di questo appunto di viaggio. Potrebbe tornarvi utile nel caso in cui decideste di visitare la città di Roma.

Se siete interessati agli appunti di viaggio, inserite la vostra email nell’apposita finestra “iscriviti alla newsletter” che si trova nella pagina, e vi arriveranno le novità del blog ad ogni nuova pubblicazione. L’iscrizione è gratuita. Vi verrà solo richiesto di confermare il vostro indirizzo di posta, per essere sicuri che siate stati proprio voi ad iscrivervi.

ITALIA – LAZIO – PAGINA GENERALE

ITALIA – LAZIO – ROMA – LA CITTA’ ETERNA – PAGINA GENERALE

ITALIA – PAGINA GENERALE

Rispondi