EUROPA, MARE, MARE ITALIA, MARE SUD ITALIA, MARE TIRRENO, REGIONE CALABRIA, Senza categoria, SNORKELING, SPIAGGIA, SPIAGGIA CALABRIA, SPIAGGIA EUROPA, SPIAGGIA ITALIA, SPIAGGIA SUD ITALIA

ITALIA – REGIONE CALABRIA – COSTA DEGLI DEI: LA SPIAGGIA DI CAPO COZZO ZAMBRONE

IL PANORAMA. La Costa degli Dei offre una serie di bellissimi panorami sul mare, sia sulle scogliere che sulle spiagge, che possono essere osservati in vari punti. Un punto ottimo osservazione di questo arenile è quello che si trova alla fine del sentiero in piano, prima che inizi la discesa verso la spiaggia.
I COLORI DEL MARE. Non resterete delusi dalla bellezza del mare. I colori sono molti intensi e passano dal blu all’azzurro. Le immagini parlano da sole. 

DOVE SI TROVA. La spiaggia si trova nel comune di Zambrone, in prossimità della cittadina balneare di Tropea. Di seguito la mappa interattiva di GOOGLE MAPS che vi consentirà di raggiungere la vostra meta utilizzando il vostro dispositivo come un navigatore GPS ovunque vi troviate. Per calcolare il percorso cliccate sulla freccia blu sulla mappa. 

 

.

LE PREVISIONI DEL TEMPO.  Di seguito troverete un box meteo con le previsioni del tempo riferite alla zona di Tropea su base settimanale, con fasce orarie,  aggiornate in tempo reale.  Cliccando sul giorno della settimana in cui intendete raggiungere la spiaggia, potrete verificare con esattezza la situazione metereologica prevista nell’arco dell’intera giornata. Questo vi consentirà di organizzare la vostra escursione con il tempo migliore.

 

                                                       

 

IL SENTIERO CHE PORTA ALLA SPIAGGIA. Per raggiungere la spiaggia bisogna percorrere un sentiero di alcune centinaia di metri. Il suo inizio e segnato da un cartello con scritta “spiaggia” che si vede nell’immagine che segue. Non è molto largo, ma il fondo sui cui dovete camminare è abbastanza compatto ed in terra battuta, e non presenta particolari difficoltà. Le sue caratteristiche cambiano nella parte finale, in prossimità della spiaggia. Qui sono presenti una serie di gradinate, e diventa più stretto ed ad “esse” con curve a gomito. Attenzione a non scivolare. 

IL PARCHEGGIO DEI VEICOLI.  Parcheggiare non è semplicissimo. I posti auto in prossimità dell’inizio del sentiero che porta alla spiaggia sono pochi e molto ambiti, per cui arrivate presto, altrimenti potreste restare delusi. Esiste però la possibilità di parcheggiare in posti più distanti. Lo spazio è maggiore, ma sarete obbligati a percorre un bel tratto di strada a piedi (o sotto il sole), oltre a quello del sentiero. È presente una ampia area in terra battuta dove è possibile lasciare la vostra auto o altro veicolo. Di seguito le coordinate GPS del posto e l’immagine dell’area tratta da GOOGLE EARTH.  Se siete in più persone fate scendere i passeggeri vicino all’inizio del sentiero, e poi l’autista vada a cercare parcheggio. Potete provare a lasciare il veicolo anche presso la Stazione Ferroviaria di Zambrone. Anche in questo caso sarete obbligati a percorre un bel pezzo di strada a piedi. 

 

 

                                                   38°42’35.21″N   – 15°58’27.55″E 

 

 

                                                        38°42’47.72″N  15°58’35.26″E

IL TAXI BOAT. Potete anche raggiungere la spiaggia per mezzo di un servizio privato di taxi boat. Potete essere accompagnati ad una certa ora e ripresi in un orario concordato. Eviterete così il problema del parcheggio e della camminata sul sentiero. Verificate sempre però se tale servizio sia attivo per questo arenile ed il prezzo (è a pagamento). In genere queste informazioni si possono prendere presso il porto di Tropea o on line, oppure su altre spiagge dove questo servizio è effettuato regolarmente. 

 

I CAMPER. Non ci sono aree di sosta specifiche per i camper, per cui dovete verificare di persona se potete lasciare il vostro mezzo in questa zona, soprattutto se di grandi dimensioni. I posti dove parcheggiare sono pochi e se non arrivate presto, sarà difficile lasciare il veicolo. Nel caso in cui siate mattinieri, allora provate nel pomeriggio tardi. La spiaggia tende a svuotarsi e le possibilità di parcheggio aumentano. 
 
I SERVIZI IGIENICI. Ricordate che sulla spiaggia non ci sono servizi igienici per cui se dovete utilizzarli fatelo prima di recavi sulla spiaggia. Rammentate comunque che nella zona in cui lasciate il veicolo non ci sono bar o ristoranti, per cui dovete provvedere per tempo.

LE PERSONE DIVERSAMENTE ABILI. Per le persone diversamente abili, o comunque con difficoltà motorie importanti e di e deambulazione, il consiglio è quello di scegliere un’altra spiaggia. Purtroppo la posizione in cui si trova, la distanza della zona del parcheggio dall’arenile, il sentiero da percorrere abbastanza stretto, e con la parte finale piuttosto scoscesa, sconsigliano la visita a questo arenile punto inoltre bisogna ricordarsi, come già indicato, che non sono presenti nei bar nei ristoranti, né tanto meno servizi igienici. Ovviamente è anche assente un servizio di salvataggio e di assistenza ai bagnanti anche per le persone diversamente abili.

 

LA CARROZZINA PER LE PERSONE DIVERSAMENTE ABILI.  La spiaggia non è assolutamente adatta per le persone diversamente abili che devono usare la carrozzina. Il sentiero non ne consente l’uso, e le caratteristiche della spiaggia non sono idonee.

IL PERIODO MIGLIORE PER VISITA. Il periodo migliore per recarsi nella zona della costa degli dei e certamente quello che va dal mese di giugno al mese di settembre. Ovviamente questa zona può essere visitata tutto l’anno ma se volete fare il bagno e restare sulla spiaggia, allora dovete necessariamente sfruttare questo periodo. Ricordatevi comunque che la zona e molto richiesta al punto di vista turistico, per cui soprattutto nel periodo che va da inizio luglio a fine agosto, la presenza dei bagnanti è veramente alta. Tenete  a mente anche che il sabato la domenica sono i giorni di affollamento maggiore durante il periodo estivo, anche in ragione di una presenza di bagnanti residenziali, cioè di coloro che frequentano queste spiagge perché risiedono negli abitati vicino a Tropea e alla zona della costa degli dei.

DOVE MANGIAREIn questa spiaggia non ci sono bar o ristoranti o chioschi. Per questa ragione portate con voi tutto il necessario mangiare e bere.  Per acquistare generi di prima necessità, sarete altrimenti costretti a tornare indietro per lo stesso sentiero da cui siete arrivati, ma avrete l’amara sorpresa e non trovare nelle vicinanze nessun bar o ristorante. Ricordatevi quindi di attrezzavi per dovere. Una buona borsa frigo farà al caso vostro se avete bisogno di pasti e bevute sostanziose, di un panino e di una bottiglietta d’acqua se vi accontentate di poco. 

 

CADUTA MASSI DALLA SCOGLIERA. Questa spiaggia e posizionata all’interno di una scogliera. E’ una caratteristica della zona della Costa degli Dei. Per cui la spiaggia è incastonata all’interno di queste conformazioni roccioseEvitate di posizionarvi sotto i dei punti più alti della scogliera. Il motivo è semplice. Dall’alto potrebbero cadere, senza preavviso, piccoli frammenti di roccia o massi più grandi, che potrebbero colpirvi provocando gravi danni a persone o cose. Cercate quindi l’ombra in modo differente e sempre a distanza dalle rocce. Ascoltate questo consiglio: le conseguenze di una simile disattenzione possono essere veramente grave. Non rischiate!

IL VENTO. Le spiagge delle Costa degli Dei sono abbastanza ventilate durante tutto il giorno, e soprattutto dalle undici alle sedici circa del pomeriggio. La presenza però della scogliera alle spalle dell’arenile di fatto crea una sorta di barriera che può bloccare la circolazione dell’aria. Per cui potrebbe fare anche molto caldo.

LA CREMA SOLARE. Può sembrare superfluo come suggerimento, ma portate con voi una crema solare con coefficiente di protezione elevato. Il sole è veramente forte, specialmente durante le ore centrali della giornata, e la ventilazione ed i bagni non vi faranno percepire i forti raggi. Per cui anche se siete già abbronzati evitate di fare sciocchezze e proteggetevi molto bene. Particolare attenzione ai bambini

L’OMBRELLONE. Come indicato, non ci sono stabilimenti per cui se volete ombra sulla spiaggia, portate con voi l’ombrellone, o qualsiasi altra cosa usiate per fare l’ombra. Gli scogli presenti non offrono riparo ed il sole in questa zona e molto intenso fino al tardo pomeriggio.

LO STABILIMENTO BALNEARELa spiaggia non presenta alcun tipo di stabilimento balneare. È una tra le poche “spiagge libere” del litorale. Le sue dimensioni e le difficoltà per raggiungerla infatti non hanno consentito la presenza di simili strutture. Un vero paradiso per coloro che cercano solo gli arenili senza stabilimenti

LA PROFONDITA’ DEL MARE. Il mare tende a diventare subito profondo. A pochi metri dalla spiaggia l’acqua diventa alta, e dopo poche bracciate a nuoto, non si tocca più. Per questa ragione se non siete buoni nuotatori evitate di allontanarvi troppo dalla costa, o se lo fate, fatevi accompagnare da qualcuno che sappia nuotare. Questa è una caratteristica della Costa degli Dei. 

 

I BAMBINI. La spiaggia non è molto adatta per i bambini. Il motivo molto è semplice. Innanzitutto alle difficoltà per raggiungere questo posto, dovute alla distanza che intercorre tra la spiaggia e la strada dove lasciare la macchina, si aggiunge il  sentiero non certamente breve, che non consente l’utilizzo di passeggini, soprattutto nell’ultima parte, dove il sentiero scende bruscamente, facendo una serie di curve.

 

l’USO DEI PASSEGGINI PER I BAMBINI. Se decidete comunque di portare con voi bambini piccoli, evitate l’uso di passeggini. Come sopra indicato la spiaggia è lontana dalla zona in cui si parcheggia, il sentiero è lungo e non certo comodo e non si può usare il passeggino sull’arenile. Per cui bimbi in spalla. E’ la soluzione migliore. Se volete usare il passeggino, è meglio optare per i modelli particolari, realizzati per svolgere attività sportive. Sono dotati di ruote di grandi dimensioni adatte per il “fuoristrada”.

NESSUNA AREA GIOCHI PER I BAMBINI. Come si può facilmente immaginare su questa spiaggia non sono presenti aree gioco per i più piccoli, come invece è possibile trovare in spiagge più attrezzate (ma meno suggestive).  

I CASTELLI DI SABBIA. La spiaggia non è adatta alla costruzione dei castelli con la sabbia. Questo gioco molto amato dai più piccoli richiede una sabbia di tipo fine. Quella presente è invece a grana grossa, che non lega. Inoltre lo spazio non è molto e ci sono molti scogli.

LE SDRAIO E I LETTINI. La spiaggia e composta da scogli e sabbia per cui utilizzando il telo da mare potreste non avere la comodità che cercate. Per questa ragione un lettino o una sedia sdraio potrebbe tornare utile. Ricordate però che siete lontani dalla strada e dal parcheggio e portare con voi oggetti ingombranti e pesanti potrebbe risultare molto scomodo. Distanza e caldo non vi aiuteranno. 

RETE CELLULARE E CONNESSIONE INTERNET. Per la connessione internet e la ricezione del cellulare non ci sono problemi. La zona in cui si trova la spiaggia è comunque abitata, per cui potete andare tranquilli.

 

LE CARATTERISTICHE DELLA SPIAGGIA. La spiaggia presenta sia sabbia che scogli. Si tratta in realtà di un “mix” di questi due elementi che sono quindi mescolati tra loro. Diversamente da altri litorali, dove la sabbia e gli scogli sono in zone differenti e ben distinte, qui si alternano senza soluzione di continuità. La sabbia vera e propria e comunque più vicina al bagnasciuga, mentre gli scogli sono più lontani dall’acqua. Arrivati sulla spiaggia come sopra indicato troverete un arenile piccolo composto prevalentemente di scogli dove l‘acqua diventa subito profonda. La spiaggia quindi può essere adatta per i bambini più grandi, ma è vivamente sconsigliata per i piccoli. Ricordate inoltre che qui non troverete un bar ristorante ne un chiosco che venda gelati o altro, e non sono presenti servizi igienici. Prima di andare con bambini pensateci bene, anche perché sarete costretti portare in braccia o sulle spalle.

LA SCOGLIERA. La spiaggia è incastonata all’interno di una scogliera. Si vede molto bene alla fine del sentiero che vi porta all’arenile.

DOVE FARE I TUFFI. La presenza degli scogli consente di fare i tuffi. Studiate bene però il punto esatto dove lanciarvi, verificando sempre la profondità del mare. Osservate le altre persone che si gettano nell’acqua per capire esattamente da dove tuffarvi. Gli errori si pagano cari. 

IL TUBO, LA MASCHERA  E LE PINNE. Portate con voi tutto l’occorrente per nuotare e guardare sotto il pelo dell’acqua. Il fondale merita l’uso della maschera. La trasparenza vi permetterà di vedere sia in lontananza che in profondità. 

 

LE CORRENTI MARINE. In questa zona, specie in questo periodo, il mare è quasi sempre calmo, e le correnti sono in genere deboli. Ricordate però che le condizioni climatiche possono modificare repentinamente il flusso delle correnti, per cui prestate molta attenzione alle previsioni metereologiche e del vento. Come anticipato, l’acqua diventa subito profonda. Anche per coloro che nuotano bene, allontanarsi troppo dalla riva, potrebbe voler dire incontrare una corrente che vi può trascinare via. 

 

LA TEMPERATURA DELL’ACQUA MARINA. In questa zona la temperatura dell’acqua è molto calda. Può raggiungere anche i 29 / 30 gradi (misurati con un apparecchio professionale). La cosa e veramente particolare se si pensa che in queste zone il mare diventa subito profondo.

 

IL SERVIZIO DI SALVATAGGIONon è previsto alcun servizio di salvamento o assistenza ai bagnanti. Per questa ragione prestate attenzione quando fate il bagno.

 

 

 

LE SPIAGGE VICINE DOVE ANDARE. Una volta arrivati sulla spiaggia potreste non trovare posto, oppure cercare qualcosa di più comodo. Potete allora optare sia per l’ampia che si trova alla vostra sinistra guardando il mare, oppure a destra. La prima è anche attrezzata, ma dovete superare un’alta barriera di scogli. Nel secondo caso invece il passaggio e molto più semplice. Ma la spiaggia non è attrezzata. È raggiungibile anche dalla strada. 

 

L’AFFOLLAMENTO. La spiaggia è molto conosciuta e frequentata, nonostante sia di certo lontano dagli standard di altre spiagge della zona. Per questo motivo se volete conquistare una buona posizione sull’arenile, dovete arrivare presto o nel tardo pomeriggio. Se arrivate verso le ore centrali della giornata, potreste non trovare posto nemmeno per stendere un telo da mare.

 

SPORT ACQUATICI E SULLA SPIAGGIA. La spiaggia non e adatta per i tipici giochi che si fanno al mare. Le dimensioni ridotte dell’arenile e la presenza degli scoglio non consente l’uso del pallone, i racchettoni, la pallavolo o altro. Per volete divertirvi in questo modo, dovere cercare un altro arenile. 

 

L’ORMEGGIO DELLE IMBARCAZIONI.  Non sono presenti porticcioli o altri tipi di ormeggi per le imbarcazioni da diporto. Per cui se la volete raggiungere questa spiaggia dal mare, ricordatevi sempre di attenervi alle distanze di sicurezza. Fate comunque attenzione agli scogli presenti sul fondale marino. Ovviamente non sono nemmeno presenti scivoli per le imbarcazioni, in quanto è impossibile trasportare qualsiasi natante su questa spiaggia. 

 

NOLEGGIO IMBARCAZIONI. Sulla spiaggia non sono presenti strutture per il noleggio di imbarcazioni o altro. 

 

I CANI. La spiaggia in se e adatta per gli amici a quattro zampe che di certo non hanno problemi nel camminare anche sugli scogli. Il problema è che la spiaggia è piccola e frequentata, per cui potreste essere costretti a tenere il cane al guinzaglio e sotto l’ombrellone. Per cui valutate bene se ne vale la pena. Se decidete di portare con voi il cane, ricordatevi sempre l’acqua. Non ci sono bar o ristoranti né fontanelle,  per cui provvedete per tempo. 

 

RISPETTARE IL SILENZIO. Si tratta di una spiaggia tranquilla, con caratteristiche particolari, fuori dalla normale tipologia di spiaggia per famiglie,  che la rendono un posto dove potersi godere la natura in pace. Per cui se cercate una spiaggia dove “fare casino” (cosa da evitare comunque se possibile per rispetto degli altri), o per altro, allorascegliete un altro arenile.

Ai prossimi appunti di viaggio. 

 

Di seguito i link per visionare altre mete.

ITALIA – PAGINA GENERALE

ITALIA – REGIONE CALABRIA – P.G.

ITALIA – LE SPIAGGE – P.G.

========================================================

Per visionare gli altri appunti di viaggio dedicati ad un determinato argomento cliccare sulle categorie che interessano presenti sulla pagina. 

Per poterne visionare dai vostri smartphone, potete anche cliccare la “versione web” che si trova al termine del post. Vi apparirà come sul computer.

Potete cercare gli argomenti che vi interessano nell’apposito spazio “cerca”.  Basta utilizzare una parola desiderata “chiave”. Se esiste si aprirà il post corrispondente. Ad esempio se digitate
“rifugio”, o “orrido” o “chiesa” o “miniera” ecc., verranno visualizzati tutti i post che contengono questa parola. 

Nella parte finale di ogni post è presente la voce “TRADUTTORE”. Per scegliere la lingua desiderata (come nel caso vogliate mostrare il post ad una persone straniera che non parla la vostra), cliccate sul menù a tendina, dove la troverete. In pochi secondi il sistema provvederà alla traduzione.

Conservate il link o la pagina di questo appunto di viaggio. Potrebbe tornarvi utile nel caso in cui decideste di visitare questo luogo. Potrete condividerlo anche con un amico.

Se siete interessati agli appunti di viaggio, inserite la vostra email nell’apposita finestra “iscriviti alla newsletter” che si trova nella pagina, e vi arriveranno le novità del blog ad ogni nuova pubblicazione. L’iscrizione è gratuita. Vi verrà solo richiesto di confermare il vostro indirizzo di posta, per essere sicuri che siate stati proprio voi ad iscrivervi.

Nel caso in cui non doveste trovare l’email di conferma nella posta, controllate nella cartella spam. Se il link con fosse attivo, basta copiarlo nel barra di ricerca del vostro browser per e dare invio e apparirà un messaggio di conferma di avvenuta attivazione.

 

 

 

Rispondi