ACQUARIO, ITALIA, REGIONE DEL CENTRO ITALIA, REGIONE TOSCANA

ITALIA – TOSCANA – ISOLA D’ELBA: L’AQUARIO – A.D.V.

 

L’acquario è un tra le visite che non deve mancare durante la vostra permanenza sull’Isola. Il motivo è molto semplice. Questo acquario infatti è uno tra i pochi in Italia principalmente dedicato alla fauna marina del mediterraneo. Normalmente Infatti la maggior parte degli acquari anche più grandi, hanno una vocazione prettamente dedicata alla conoscenza dei pesci e degli altri animali dei mari tropicali. Per questa ragione, è una visita a questo acquario è certamente un’ottima idea, in quanto, scoprirete quanti animali sono presenti nei mari che affacciano sul mediterraneo è che molti non conoscono.

 

DOVE SI TROVA.  L’acquario di trova nella località di Marina di Campo, in Traversa di via Segagnana n. 245. Si seguito la mappa interattiva per arrivarci, ovunque voi siate, utilizzando i vostri dispositivi come navigatori GPS.




IL PARCHEGGIO. Lasciare i vostri veicoli non è un problema. Infatti in prossimità dell’ingresso dell’acquario è presente un ampio parcheggio per auto e moto. Anche per i camper c’è spazio. 


 

ILLUMINAZIONE INTERNA DEGLI AMBIENTI E DEGLI ACQUARI. L’ illuminazione degli spazi dell’ acquario è realizzata in modo tale da esaltare quella delle vasche. Questo consente di vedere bene la fauna e la flora presente, senza che quella dei corridoi e delle sale interferisceacon quella realizzata per gli acquari. 

 


I PESCI DI ACQUA DOLCE
. Nell’acquario, sono presenti anche alcune vasche dedicate ai pesci di acqua dolce, come il piranha carnivoro o piranha rosso, ed i piranha vegetariani.


I PESCI TROPICALI
.  Nonostante sia un acquario dedicato principalmente al mar mediterraneo, in alcune vasche sono presenti anche esemplari facenti parte della fauna marina tropicale.


I BAMBINI
. Gli acquari si sa, piacciono a grandi e piccoli. Questo acquario, come gli acquari generali, è sicuramente un luogo molto adatto per essere visitato dai bambini. Innanzitutto a un chiaro scopo didattico, in quanto consente loro di conoscere molto più da vicino la variegata fauna marina che vive del mar Mediterraneo. Inoltre per loro è un vero divertimento. Basterà osservare le loro espressioni di stupore quando si troveranno di fronte alla grande tartaruga marina, ed in generale alle vasche con i pesci.PERSONE CON DIFFICOLTA’ MOTORIE.  L’acquario può essere visitato senza problemi anche dalle persone con problemi di deambulazione.  Le sale e i corridoi sono ampi e non presentano ostacoli.

QUANDO  VISITARE  L’AQUARIO
. L’acquario dell’isola d’Elba, è aperto praticamente tutto l’anno, sia durante la stagione invernale che quella estiva. Osserva però degli orari differenti, proprio in ragione del diverso afflusso di visitatori durante i vari mesi dell’anno. In particolare durante l’estate l’acquario fa orario continuato fino a sera tardi, mentre durante l’inverno osservano orario diverso più breve. Comunque per essere sicuri di andare a visitarlo quando è aperto, conviene sempre comunque fare riferimento al sito ufficiale facilmente reperibile in rete punto ed eventuali informazioni potete comunque contattare direttamente la direzione dello stesso acquario. Ovviamente trattandosi di un luogo completamente al chiuso, non sarete condizionati nella vostra scelta dalle varie condizioni climatiche. Anzi, nel caso in cui mi dovesse trovare durante la stagione estiva, è una giornata non fosse bella, l’acquario può diventare una valida alternativa per passare un bel pomeriggio.
DOVE MANGIARE Per mangiare, potete recarvi presso il bar che si trova proprio sopra la zona che ospita l’acquario. Per cui, o prima della vostra visita o dopo, se non vi siete portati nulla con voi, potrete comprare qualcosa lì direttamente.
I SOUVENIR. Nell’acquario, in prossimità della biglietteria, è presente anche una zona, Dove potrete acquistare piccoli regali e ricordi della vostra visita. Si tratta di un area molto colorata e divertente, dove sono vendita anche dei libri relativi al mare. Molto consigliato per i bambini, che certamente vi chiederanno di comprare qualcosa per loro come ricordo della loro visita presso l’acquario punto come sempre i prezzi sono per tutte le tasche,


LE DIDASCALIE. Tutte le vasche sono accompagnate da cartelli e didascalie esplicative che consento di conoscere e capire quali siano le creature che vedrete.

 

 

 

LA BIGLIETTERIA

 

LA RACCOLTA DI CONCHIGLIE ALL’INGRESSO DELL’ACQUARIO
 
LA TARTARUGA MARINA. Tra gli animali certamente più amati dai visitatori presenti nell’acquario, c’è la tartaruga marina. Appartiene alla famiglia della Caretta Caretta. Si tratta di un esemplare tenuto in cattività, in quanto affetta da una patologia agli occhi che l’ha resa cieca. Se non fosse stata tenuta in cattività e protetta all’interno dell’acquario, in mare non sarebbe stata in grado di procurarsi il cibo e sarebbe stata in balia dei predatori.

 

 

 

LE VASCHE E GLI ACQUARI. Nell’acquario sono presenti numerose vasche sia di grandi dimensioni che più piccole. Quelle più grandi sono dedicate ai pesci, per consentire loro di nuotare liberamente, le più piccole invece ospitano animali più stanziali, più statici, che muovono meno, come per le stelle marine e i ricci.

 

 

ESEMPLARI DI SCORFANO

 

 

 

ACQUA DOLCE TROPICALE.

 

 

 

 

 

 

LE MURENE. Una vasca molto interessante è quelle delle murene. Si tratta di animali che in natura non si vedono molto facilmente, che comunque tendono a nascondersi. Gli esemplari presente nell’acquario sono molto belli e di grandi dimensioni. Inoltre sono abituati alla presenza dell’uomo. Come dimostrano le immagini non hanno nessuna paura e tendono a farsi vedere e fotografare. Sembra quasi che siano loro ad osservare noi, e non il contrario. 

 

 

I PAGURI. Sono presenti delle vasche dedicate a questi particolari crostacei, i quali in genere jnvece sono “ospitati” indiane ad altri animali negli altri acquari.

LE STELLE MARINE.

 

 

LA TORPEDINE

 

IL POLPO

 

 

 

IL LIMONE DI MARE ED I RICCI

 

 

 

LA MEDUSA

 

 

LE RAZZE

 

IL GRONCO.

 

 

ANEMONI

 

VASCHE APERTE . Sono presenti anche alcune vasche aperte, che possono essere visitate dall’alto, è non lateralmente come avviene per le altre vasche.

 

 

GLI SQUALI. Nelle vasche che si trovano nella zona delle biglietteria sono presenti degli squali, come si vede nell’immagine che segue.

 

 

 

 

LE SALE DELLA FAUNA E FLORA MEDITERRANEA

LE TECHE. L’acquario ha certamente un’altra particolarità. Una parte della struttura, È infatti dedicata all’esposizione di animali soprattutto volatili, della flora e della fauna dei territori che affacciano nel mediterraneo. Diversamente dagli acquari, non si tratta di animali vivi. La visita in questa area vi consentirà di poter vedere coi propri occhi quanto sia ricca e variegata questo tipo di fauna e di flora. Anche in questo caso, così come avviene per l’acquario, la funzione didattica e di curiosità per i bambini è certamente assicurata.
Ogni singolo animale è accompagnato da un numero che rimanda poi ad un pannello esplicativo che consente di comprendere di che cosa si tratti. Inoltre gli animali sono inserito nell’ambiante naturale in cui vivono. 

 

 

 

LE

 

 

 

ALCUNI RAPACI NOTTURNI

 

 

 

 

 

 

 

AI prossimi appunti di viaggio. 

ITALIA – PAGINA GENERALE – CLICCARE QUI

 

ITALIA – TOSCANA – P.G. – CLICCARE QUI

 

Per visionare gli altri appunti di viaggio dedicati ad un determinato argomentocliccare sulle categorie che interessano presenti sulla pagina.

Per poterne visionare dai vostri smartphone, potete anche cliccare la “versione web” che si trova al termine del post. Vi apparirà come sul computer. 
 
Potete cercare gli argomenti che vi interessano nell’apposito spazio “cerca”.  Basta utilizzare una parola desiderata “chiave”. Se esiste si aprirà il post corrispondente. Ad esempio se digitate “rifugio”, o “orrido” o “chiesa” o “miniera” ecc., verranno visualizzati tutti i post che contengono questa parola. 

 

Nella parte finale di ogni post è presente la voce “TRADUTTORE”. Per scegliere la lingua desiderata (come nel caso vogliate mostrare il post ad una persone straniera che non parla la vostra), cliccate sul menù a tendina, dove la troverete. In pochi secondi il sistema provvederà alla traduzione. 

Conservate il link o la pagina di questo appunto di viaggio. Potrebbe tornarvi utile nel caso in cui decideste di visitare questo luogo. 
Se siete interessati agli appunti di viaggio, inserite la vostra email nell’apposita finestra “iscriviti alla newsletter” che si trova nella pagina, e vi arriveranno le novità del blog ad ogni nuova pubblicazione. L’iscrizione è gratuita. Vi verrà solo richiesto di confermare il vostro indirizzo di posta, per essere sicuri che siate stati proprio voi ad iscrivervi.
Nel caso in cui non doveste trovare l’email di conferma nella posta, controllate nella cartella spam. Se il link con fosse attivo, basta copiarlo nel barra di ricerca del vostro browser per e dare invio e apparirà un messaggio di conferma di avvenuta attivazione.

 

 

 

Rispondi